Migliori padelle per paella di Dicembre 2019: recensioni, opinioni, prezzi, confronti

1
2
3
4
5
Lacor -60159, Padella per Paella antiaderente, 60 cm
Garcima - Padella per la Paella valenciana, smaltata, 30 cm
Garcima 10050 Paella, diametro 50 cm, ferro spazzolato
KitchenCraft Padella per Paella, Carbonio, Nero, 46 cm
Kitchen Craft - Padella per Paella, Ø 40 cm, Antiaderente
Lacor -60159, Padella per Paella antiaderente, 60 cm
Garcima - Padella per la Paella valenciana, smaltata, 30 cm
Garcima 10050 Paella, diametro 50 cm, ferro spazzolato
KitchenCraft Padella per Paella, Carbonio, Nero, 46 cm
Kitchen Craft - Padella per Paella, Ø 40 cm, Antiaderente
LACOR
Garcima
La Ideal
Kitchen Craft
Kitchen Craft
Bestseller No. 41
Lacor -60159, Padella per Paella antiaderente, 60 cm
Lacor -60159, Padella per Paella antiaderente, 60 cm
Prodotto di alta qualitàProdotto europeoContribuisce al risparmio energetico
Bestseller No. 42
Garcima - Padella per la Paella valenciana, smaltata, 30 cm
Garcima - Padella per la Paella valenciana, smaltata, 30 cm
Bestseller No. 43
Garcima 10050 Paella, diametro 50 cm, ferro spazzolato
Garcima 10050 Paella, diametro 50 cm, ferro spazzolato
Dimensioni utili a contenere 14 porzioni di Tapas, 9-10 portata principaleManici rossiAdatto per fornelli da 400 mm o 300 mm per Paella
Bestseller No. 44
KitchenCraft Padella per Paella, Carbonio, Nero, 46 cm
KitchenCraft Padella per Paella, Carbonio, Nero, 46 cm
Bestseller No. 45
Kitchen Craft - Padella per Paella, Ø 40 cm, Antiaderente
Kitchen Craft - Padella per Paella, Ø 40 cm, Antiaderente

La paella è un piatto tipico della cucina spagnola, realizzato in modi diversi a seconda della zona in cui la si ricerca. Si tratta di una pietanza a base di riso, a cui vengono aggiunte spezie, pesce o carne e verdure, o varie combinazioni delle tre, caratterizzata dal tipico colore giallo, e viene cotta e servita in speciali padelle molto ampie, dette appunto pentole per paella.

 

Come scegliere la migliore padella per paella

Una padella per paella è pur sempre una padella, e quindi la maggior parte delle caratteristiche saranno comuni a quelle descritte per la scelta di una semplice padella. Trattandosi poi di una padella adatta ad un utilizzo particolare e specifico, probabilmente il budget dedicato al suo acquisto non sarà troppo elevato, in quanto difficilmente potrete utilizzarla per preparare altre pietanze, che non siano la paella. Vediamo quali sono le principali caratteristiche da tenere in considerazione per la scelta della migliore padella per paella, e naturalmente quella adatta alle vostre esigenze.

Le dimensioni

Le dimensioni di una padella per paella dipendono fondamentalmente da quante porzioni di paella vi ritrovate a preparare ogni volta che la utilizzate. Un’altra variabile che potrebbe incidere sulla scelta delle dimensioni è lo spazio che avete a disposizione per conservare la padella per paella quando non viene utilizzata. In linea generale, però, deve trattarsi di una padella ampia e dotati di due manici, che ne rendano agevole lo spostamento anche quando vi è la paella all’interno, in quanto questo tipo di padella viene utilizzata anche per portare direttamente a tavola la pietanza.

Le dimensioni vanno da un minimo di 20 cm, fino ad un massimo di anche 50 cm, ed è sempre meglio scegliere un modello un po’ più ampio delle dimensioni che servirebbero per preparare il numero di porzioni di paella per cui state acquistando la padella per paella, in modo da facilitare anche il mescolamento degli ingredienti durante la cottura.

Le dimensioni più piccole sono adatte per una o due porzioni, mentre padelle per paella con dimensioni di 46 – 50 cm riescono ad accomodare anche 10 o 12 porzioni di paella in una volta sola, rendendole adatte per grandi tavolate. Richiederanno però anche un fornello adatto ad ospitare e scaldare in modo uniforme tutto il fondo della padella per paella, in modo che tutti gli ingredienti cuociano in maniera omogenea e in tempi accettabili, trattandosi di fondo comunque di una preparazione discretamente lunga in termini di tempo. Spesso, a seconda della conformazione del piano cottura, è possibile utilizzare due o più fornelli insieme per cuocere la paella in una padella particolarmente grande.

L’altezza di questo tipo di padella è generalmente molto bassa, perchè si tratta di una padella e non di una pentola, ed il tipo di cottura con cui si prepara la paella prevede un’ampia superficie in cui distribuire gli ingredienti, ma non una padella particolarmente profonda, o rimarrebbe troppo umida al termine della cottura, assomigliando più ad un risotto che ad una paella.

I materiali

La padella per paella tradizionale viene solitamente realizzata in ghisa, una lega ferrosa molto pesante, ma è facilmente possibile trovare in commercio anche padelle per paella fatte in acciaio, materiali antiaderenti, smaltati o ricoperti in porcellana, che sono più adatti se non siete particolarmente esperti con la cottura, in modo da evitare il rischio che gli ingredienti, durante la cottura, si attacchino, bruciandosi, al fondo della pentola, ed inoltre questi materiali antiaderenti (o semi antiaderenti, come è la porcellana o la ceramica) consentono di cucinare anche la paella senza dover aggiungere molto condimento, in questo caso olio, con il risultato di una paella più leggera, meno calorica e con un minore contenuto di grassi.

Pulizia e manutenzione

Le padelle per paella realizzate in ghisa o acciaio sono difficilmente adatte al lavaggio in lavastoviglie, e vanno pulite delicatamente. La manutenzione richiederà infatti molto più tempo e cura, mentre i modelli in materiale antiaderente o ceramica possono essere solitamente poste in lavastoviglie, non vanno strofinate con materiali abrasivi come pagliette in metallo, ma il loro lavaggio è più semplice e veloce anche se effettuato a mano.

Nel caso di padelle particolarmente lavorate, a prescindere dal materiale in cui sono state realizzate, la pulizia e la manutenzione richiederanno un’ulteriore, e maggiore, cura, in quanto bisognerà procedere anche alla pulizia e al mantenimento del decoro o disegno lavorato, solitamente sul fondo della padella; è sempre meglio, invece, scegliere una padella per paella con l’interno liscio, soprattutto sul fondo della padella stessa, per evitare che residui di cibo rimangano incastrati nella lavorazione del metallo della pentola, rendendo difficile se non impossibile operare una pulizia completa, e quindi rendendone impossibile ogni ulteriore utilizzo.

I manici

Nonostante quasi tutte le padelle per paella siano dotate di due manici, questa caratteristica diventa ancora più importante nel caso si decida di acquistare una padella per paella di grandi dimensioni, superiori ai 40 – 45 cm, in quanto saranno necessari due manici per mantenere il bilanciamento della padella, soprattutto quando questa è piena o calda, o spesso, entrambe le cose.

I manici sono solitamente realizzati, per le padelle più tradizionali, nello stesso materiale della padella stessa, ma nel caso non siate particolarmente pratici a maneggiare padelle, specialmente se di grandi dimensioni, è meglio scegliere un modello più moderno, dotato di manici ricoperti in materiali isolanti, come plastica o gomma o, più elegante ed esteticamente bello, legno, che consentono di maneggiare la padella per paella anche senza l’ausilio di stracci o guanti da forno, ed evitando così il rischio di ustioni accidentali e scottature.

Le migliori marche e fasce di prezzo

Una padella per paella, anche se di dimensioni elevate, solitamente rappresenta un investimento non particolarmente elevato. Infatti, difficilmente una padella per paella supera i 50 €, come ad esempio i modelli di Lacor, disponibili anche con diametri di 50 cm, se realizzata in acciaio o materiale antiaderente. Modelli in ghisa sono più pesanti e costosi, ma senza comunque raggiungere cifre astronomiche. Per i modelli di dimensioni minori, senza particolari lavorazioni o incisioni, e realizzate in acciaio, è facile trovare anche prezzi intorno ai 20 €, come quella di Kitchen Craft. 


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu