Migliori padelle per omelette e frittate di Ottobre 2020: recensioni, opinioni, prezzi, confronti

1
2
3
4
5
Frabosk Girafrittata Hamburghiera Tostiera CASALINGHI Doppio Grill Antiaderente cm30 Utensili da...
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm26 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra,...
ALLUFLON Tradizione Italia Fornetto/Girafrittata Basso, Alluminio, Nero, 26 cm
BRA Premiere Dupla Girafrittata Antiaderente, Adatta per Qualsiasi Tipo di Cucine Inclusa...
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm22 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra,...
Frabosk Girafrittata Hamburghiera Tostiera CASALINGHI Doppio Grill Antiaderente cm30 Utensili da...
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm26 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra, Nero,...
ALLUFLON Tradizione Italia Fornetto/Girafrittata Basso, Alluminio, Nero, 26 cm
BRA Premiere Dupla Girafrittata Antiaderente, Adatta per Qualsiasi Tipo di Cucine Inclusa Induzione,...
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm22 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra, Nero,...
Frabosk
Ho-Me In Rombo
ALLUFLON
BRA
Ho-Me In Rombo
Bestseller No. 31
Frabosk Girafrittata Hamburghiera Tostiera CASALINGHI Doppio Grill Antiaderente cm30 Utensili da...
Frabosk Girafrittata Hamburghiera Tostiera CASALINGHI Doppio Grill Antiaderente cm30 Utensili da...
Grill Antiaderente toast piadine bruschetteLavabile in lavastoviglieAdatta a tutte le fonti di calore (no induzione)
Bestseller No. 32
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm26 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra, Nero,...
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm26 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra,...
Con rivestimento antiaderente26 cmForma tonda
OffertaBestseller No. 33
ALLUFLON Tradizione Italia Fornetto/Girafrittata Basso, Alluminio, Nero, 26 cm
ALLUFLON Tradizione Italia Fornetto/Girafrittata Basso, Alluminio, Nero, 26 cm
Girafritta/fornetto 26 cm antiaderente con rivestimento effetto pietra Hardoise; corpo in alluminio...Le due padelle, unite dallo speciale incastro, permettono di girare la frittata con la massima...Le due parti possono essere utilizzate separatamente come due padelle
Bestseller No. 34
BRA Premiere Dupla Girafrittata Antiaderente, Adatta per Qualsiasi Tipo di Cucine Inclusa Induzione,...
BRA Premiere Dupla Girafrittata Antiaderente, Adatta per Qualsiasi Tipo di Cucine Inclusa...
Bestseller No. 35
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm22 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra, Nero,...
Home in Rombo Home Girafrittata Antiaderente Stone Cm22 Pentole E Preparazione Cucina, Pietra,...

Alzi la mano chi non ama l’omelette o la frittata.
Si tratta, senza dubbio, di un piatto gustoso, sano e nutriente che costituisce una gioia sia per gli adulti che per i bambini. A casa mia quando in tavola arrivano l’omelette o la frittata è sempre una festa e ce n’è sempre troppo poca.

Se non fosse che… Se non fosse che girare la frittata è un’operazione piuttosto complicata. O meglio, complicata da eseguire senza rovinare tutto. E indubbiamente in cucina, e in tavola, anche l’occhio vuole la sua parte.

E allora come si fa? Come si risolve il problema del girare la frittata nel modo giusto senza fare una…frittata?

Naturalmente qualcuno si è ingegnato e ha inventato la padella per omelette e frittata.

Ve ne parliamo in questo articolo, raccontandovi quali caratteristiche deve avere una buona padella per omelette e aiutandovi nella scelta. Leggete fino in fondo e la prossima volta che dovrete cucinare una frittata, l’operazione sarà rapida, semplice e indolore.

 

La padella per omelette e frittata. Come funziona?

E’ importante sottolineare che, nonostante possa sembrare strano, le padelle per omelette e frittate sono costituite non da una ma da ben due padelle, sovrapposte l’una all’altra e incernierate insieme.

Questa composizione permette di cuocere entrambi i lati dell’omelette senza alcuna difficoltà nel momento di girare il nostro cibo preferito. Al momento di girare l’omelette, infatti, non dovremo fare altro che girare l’insieme costituito dalle due padelle unite insieme e, velocemente e altrettanto facilmente, il gioco sarà fatto.
Fondamentalmente non si tratta di altro che di un mini fornetto da mettere sul fornello. Il segreto starà nella bontà della costruzione delle due padelle.
Esse, infatti, dovranno essere assolutamente antiaderenti e con i manici termoisolanti.
Last but not least la cerniera dovrà essere solida e funzionale e la tenuta tra le due padelle che compongono l’insieme dovrà essere assolutamente stagna. Non è difficile immaginare il perchè.

I materiali

Come già sottolineato in altri articoli relativi a pentole e padelle, nella scelta del nostro prodotto ideale dovremo ragionare su qualcosa che possa andare bene sia per fornelli tradizionali che per piani a induzione.
Questi ultimi, infatti, sono sempre più diffusi e non è difficile pensare che un domani quasi tutte le case ne saranno dotate. Nella scelta, quindi, dovremo pensare molto seriamente a un prodotto che possa andare bene per entrambi i tipi di piani cottura.

I materiali che compongono le padelle per omelette e frittate sono i più vari e diversi, ma in comune hanno tutti un aspetto: sono antiaderenti.
Il rivestimento, infatti, deve lasciare liberi i cibi di “scivolare” all’interno della padella. Questo per un doppio motivo: evitare che il prodotto si attacchi al fondo durante la cottura e permettere di girare il prodotto più facilmente, velocemente e senza provocare alcun danno.

Il materiale principe, comune a molte padelle, è l’alluminio.
Grazie alla sua leggerezza e alla facile manutenzione, l’alluminio si presta molto bene a costituire la base per la costruzione di padelle per omelette e frittate. L’alluminio, inoltre, diffonde molto bene il calore.
Si tratta, quest’ultimo, di un elemento da tenere assolutamente in considerazione non solo perchè una buona diffusione del calore permette una più buona e uniforme cottura dei cibi, ma anche perchè un calore ben diffuso permette un notevole risparmio di energia.
In tempi in cui i temi ambientali ed energetici sono ormai quotidianamente trattati da giornali e televisioni, considerarli nella nostra scelta costituisce, a nostro parere, un elemento in più su cui ragionare. Magari mettendo anche un occhio al portafoglio. Il che non guasta mai.

Per i manici meglio optare per quelli rivestiti di materiale termoresistente. Questo permetterà una più semplice manovrabilità delle padelle, evitando, al contempo, scottature.

Non dimentichiamo, infatti, che la sicurezza deve sempre essere messa al primo posto.

Tra i materiali usati per la costruzione di padelle da omelette, è presente anche l’acciaio inox, che viene utilizzato per numerosi modelli di padelle. Saranno sicuramente solide ma anche piuttosto pesanti e non di facile manovrabilità.

Padelle per omelette e frittate. Quali aspetti considerare nell’acquisto.

E’ ovvio che di fronte a una qualsiasi scelta d’acquisto i valori in gioco sono differenti: prezzo, qualità dei materiali, dimensioni. Solo per citarne alcuni.

Chiaramente anche in questo caso la scelta pone in essere delle variabili importanti.

Innazitutto la dimensione: il diametro della padella, infatti, è in relazione con la specifica esigenza domestica. Per una famiglia numerosa o per una cena tra amici il diametro ideale è di 26-28 cm. Questo permette di poter cucinare ottime omelette o frittate, abbondanti e del giusto spessore. Già perchè anche lo spessore ha un’importante valenza: sia dal punto di vista della cottura (il giusto spessore permette una cottura omogenea) sia, di conseguenza, da punto di vista del gusto.

Dei materiali abbiamo già parlato. Ma, poichè anche l’occhio vuole la sua parte, un ruolo non certo secondario è interpretato dai colori. Ne esistono di diversi colori. Inutile dire che il più utilizzato è il nero. Ma esistono versioni rosse e gialle, decisamente più allegre.

Quando si acquista una padella per omelette e frittate, poi, bisogna considerare il fattore “peso” che non è assolutamente da mettere in secondo piano. Una padella leggera, infatti, è più facile da muovere e girare, oltre che più semplice nella manutenzione.

Esistono, inoltre, padelle per omelette e frittate che, una volta scollegate tra loro possono diventare ottime per la cottura di hamburger, piadine e toast. Un po’ come avere tre padelle in una.

Un ultimo aspetto da tenere in considerazione quando sceglieremo la nostra padella per omelette è il rivestimento antiaderente. Meglio verificarne la solidità, visto che sarà la prima parte a subire modificazioni nel tempo e, quindi, a deteriorarsi.

Le marche e i prezzi

Inutile, anche in questo caso, dire che il mercato offre un’ampia gamma di marche e prezzi per le padelle da omelette e frittate.

Bialetti, Tescoma, Alluflon, Frabosk, Accademia Mugnano sono solo alcuni dei produttori di padelle tra i più famosi.

I prezzi vanno da circa 20 euro fino ai 30 euro. Una spesa tutto sommato esigua per un prodotto che offre un ottimo valore aggiunto nella cucina di tutti noi.


Back to top
Apri Menu